Tutto Gratis

,

Imposta www.ininternet.org come Pagina Iniziale aggiungi www.ininternet.org ai preferiti Scrivici

Home Page + Economia e Finanza + Borsa: Borsa in tempo reale con grafici e news dal web.

Segnala il tuo sito

AZIONI DI BORSA


COS'E' UN AZIONE
L'azione è un titolo rappresentativo di una quota della proprietà di una società. Il possesso di una azione è la condizione necessaria per essere soci di una società per azioni o in accomandita per azioni.
Il ricorso alle azioni consente un più facile scambio delle stesse, magari attraverso lo strumento del mercato azionario. È possibile emettere diverse tipologie di azioni. All'interno di ciascuna categoria le azioni devono essere uguali e offrire uguali diritti. Le azioni ordinarie danno al possessore vari diritti, tra i quali il diritto di partecipare alle assemblee ordinaria e straordinaria, il diritto al riparto degli utili e a una quota di liquidazione nel caso di scioglimento della società. Le azioni privilegiate, di risparmio e di godimento, attribuiscono diritti diversi rispetto alle azioni ordinarie. Il valore complessivo delle azioni di una società è detto capitalizzazione.

IL RENDIMENTO
Chi compra un'azione di una società compra un pezzetto dell'attività di quella società, l'azionista è quindi un proprietario di una quota di una attività industriale o commerciale. Di conseguenza, non può avere certezze sulla restituzione del capitale investito e sulla remunerazione che avrà. Il rendimento di una azione dipende dall'incremento (o decremento) del valore dell'azione in un dato periodo a cui si aggiungono eventuali dividendi pagati nello stesso periodo. Il guadagno dell'azionista è dato dai dividendi (le quote di utile che la società dà ai soci) e dall'eventuale incremento del prezzo dell'azione. In caso di liquidazione della società gli azionisti vengono rimborsati solo dopo che tutti i creditori esistenti (obbligazionisti, banche, lavoratori, fornitori, stato ed enti previdenziali) sono stati soddisfatti, e a patto che resti qualcosa.
L'azione è quindi un titolo molto più rischioso di un'obbligazione: non garantisce la restituzione del capitale investito o un rendimento minimo: il rendimento può essere molto elevato (in caso di apprezzamento del titolo o di dividendi di elevato ammontare), ma anche la perdita può essere molto elevata fino alla perdita completa del capitale!!

AZIONI ORDINARIE
Sono le azioni che non rientrano in nessuna delle categorie seguenti. Danno diritto al voto nell'assemblea della società e alla partecipazione alla distribuzione degli utili sotto forma di dividendo.

AZIONI PRIVILEGIATE
Sono azioni che danno ai loro titolari un privilegio nella distribuzione del dividendo o nel rimborso del capitale o nell'uno e nell'altro caso.

AZIONI DI RISPARMIO
Sono azioni prive del diritto di voto nell'assemblea ma privilegiate nella distribuzione del dividendo, poiché la società emittente deve distribuire utili ai titolari di queste azioni fino ad almeno il 5% del valore nominale delle azioni stesse. Possono essere emesse solo dalla società quotate in e sono, solitamente, destinate ai piccoli risparmiatori che cercano più il rendimento dell'investimento che l'esercizio del diritto di voto. Sono state istituite in Italia con la legge 7 giugno 1974 n. 216, che ha istituito la Consob.

AZIONI A VOTO LIMITATO
Sono azioni che subiscono una limitazione del diritto di voto rispetto alle azioni ordinarie (ad esempio, possono votare solo nelle assemblee straordinarie), fino alla sua totale soppressione. Se vengono emesse da società quotate in borsa, devono avere un privilegio dal punto di vista patrimoniale, secondo quanto previsto dall'art. 145 comma 1 del Decreto Legislativo 24 febbraio 1998 n. 58, venendo ad assumere la veste di azioni di risparmio o azioni privilegiate. Se sono emesse da società non quotate in borsa, il diritto di voto può essere limitato anche senza la concessione del privilegio patrimoniale.

AZIONI CORRELATE
Sono azioni che attribuiscono ai loro titolari la partecipazione agli utili di un determinato settore dell'attività della società, indipendentemente dal risultato economico complessivo della società emittente. Sono disciplinate dall'articolo 2350 comma 2 del codice civile e sono state istituite con la riforma del diritto societario entrata in vigore a gennaio 2004.

GLOSSARIO DELLE AZIONI
• Dividendo: è la quota di utile che la società paga per ogni azione.
• Prezzo di acquisto (o prezzo di carico): è il prezzo a cui il risparmiatore acquista l'azione.
• Prezzo di vendita: è il prezzo a cui il risparmiatore vende l'azione.
• Rendimento dell'investimento: è dato dalla differenza tra prezzo di vendita e prezzo di acquisto.
• Aumento di capitale: con l'aumento di capitale la società decide di emettere nuove azioni.
• Aumento di capitale gratuito: nell'aumento di capitale gratuito le nuove azioni sono offerte gratuitamente ai vecchi azionisti secondo un rapporto prefissato.
• umento di capitale a pagamento: le nuove azioni non sono regalate, ma devono essere pagate. L'aumento di capitale a pagamento serve a raccogliere nuovo denaro. Le azioni nuove sono emesse secondo un rapporto prefissato (ad esempio 1 azione nuova ogni 10 vecchie) e ad un prezzo prefissato (ad esempio 2 euro ad azione). Ad ogni vecchio azionista è offerto un diritto di opzione, che serve per sottoscrivere le nuove azioni: l'azionista non è obbligato a sottoscrivere le nuove azioni. Può scegliere se sottoscrivere le nuove azioni oppure se vendere i suoi diritti di opzione a chi vuole sottoscrivere nuove azioni ma non ha i necessari diritti di opzione.
• Frazionamento di azioni: le vecchie azioni vengono divise in nuove azioni, secondo un rapporto prestabilito.
• Aggruppamento di azioni:è l'opposto del frazionamento.
• Opa: offerta pubblica di acquisto. Un soggetto si impegna o comprare una parte o tutte le azioni esistenti di una certa società, offrendo un determinato prezzo. E' lo strumento per scalare una società, cioè per diventarne l'azionista più importante. Il pagamento avviene in denaro.
• Ops: offerta pubblica di scambio: è simile all'opa. La differenza è che il pagamento non avviene in denaro ma con azioni di un'altra società.
• Opas: offerta pubblica si acquisto e scambio. E' un misto tra opa e ops: parte del pagamento avviene in azioni di un'altra società, parte avviene in denaro.

COME COMPRARE E SCEGLIERE LE AZIONI DI BORSA
Esistono due grandi criteri di scelta: l'analisi fondamentale e l'analisi tecnica.
L'analisi fondamentale cerca di effettuare una valutazione del business dell'azienda, in termini di redditività e capacità di crescita. Sulla base di questa valutazione dà un valore all'azienda e quindi alle singole azioni. Infine cerca azioni il cui prezzo sia decisamente inferiore al valore teorico dell'azione individuato con l'analisi fondamentale, partendo dal presupposto che nel lungo periodo il prezzo dell'azione tenda ad avvicinarsi a tale valore.
L'analisi tecnica invece è lo studio attento e rigoroso del movimento dei prezzi tramite grafici per prevedere l'andamento futuro del titolo (grazie all'individuazione di trend in cui il prezzo dell'azione si muove, rimbalzando tra supporti e resistenze).

CATEGORIE ECONOMIA E FINANZA
Abi e Cab - Assicurazioni - Azioni di Borsa - Banche - Borsa - Carte di Credito - Convertitore Valute - Debito Pubblico - Globalizzazione - Glossario Informatico - Fisco Italia - Fondi Comuni Investimento - Fondi Pensione - Investimenti - Investimenti in Oro - Investimenti Immobiliari - Mutui e Prestiti - Notizie Finanziarie - Tassi di Cambio - Trading On Line


Copyright © Ininternet.org 2005 Tutto Gratis | Tutti i diritti riservati.